Torna alla home page
 
                   
  Tempo libero
 
  Viaggi e Vacanze  
     
  Eventi e visite  
     
  Spettacoli, concerti, film  
     
  Teatro  
     
  Libri  
     
   
  Shopping
 
  Shopping online  
     
  Spacci aziendali  
     
  Mercatini  
     
  Accessori  
     
  Far shopping all'estero  
     
  Cantine  
     
   
  Moda & bellezza
 
  Trucco e bellezza  
     
  Moda  
     
  Stilisti  
     
  Coccoliamoci&Beauty Farm  
     
  Vanità  
     
   
  Cucina
 
  I Cupcakes  
     
  Marmellate e conserve  
     
  Ricette  
     
  I Biscotti  
     
  Idee in cucina  
     
  Cibo e salute  
     
  Ristoranti  
     
  Le ricette dello Chef  
     
   
  Casa
 
  Casa on line  
     
  Fiori e Piante  
     
  Animali domestici  
     
  Arredamento  
     
  Economia domestica  
     
   
  Salute
 
  Donna e mamma  
     
  Psicologia  
     
  La medicina naturale  
     
  Diabete e associazioni  
     
  Altre patologie  
     
  Leggere gli esami del sangue  
     
  Pronto soccorso  
     
   
  Donne, Studio & Lavoro
 
  Donne&lavoro  
     
  La tutela delle donne  
     
   
  Spazio amiche
 
  Arte  
     
  Associazioni  
     
  Libri  
     
  Solidarietà  
     
   
  Curiosità
 
  Abbiamo letto per voi  
     
  I commenti  
     
  La rubrica di Cosimo  
     
  Cosa c’è in rete  
     
   
  Famiglia & Figli
 
  La Famiglia  
     
  Matrimonio  
     
  Infanzia  
     
  Adolescenza  
     
  I nostri figli  
     
  Sport  
     
   
     
 
Economia domestica
     
 
Il pane di casa
 
Il pane di casa
Le macchine domestiche sfornano un pane ...
     
 
Pulizie da manuale
 
Pulizie da manuale
I rimedi della nonna funzionano e permet...
     
 
Orata, allevata o pescata?
 
Orata, allevata o pescata?
Come riconoscere l’orata
   
  > Scopri tutti gli articoli di "Economia domestica"

Casa > Economia domestica  
   
I cosmetici  - Casa > Economia domestica
 
 

I cosmetici

 
     
 

Inchiesta di Altroconsumo:la natura abbonda nell'etichette dei cosmetici

 
     

  Naturale e biologico
     
  Gli ingredienti consentiti
     
  Slogan ingannevoli
     
  Una normativa è necessaria
     
  Un cosmetico naturale
     

 
 

Naturale e biologico

Sull’etichetta dei cosmetici vi sono spesso indicazioni di “naturale”, “bio” , difficile fare una scelta consapevole.
Lo sanno bene i produttori che propongono cosmetici con tanto di  slogan rassicuranti (“contiene oli essenziali”, “arricchito con latte vegetale”) attirando i consumatori che prestano sempre più attenzione su ciò che viene dalla natura. Chi acquista un prodotto “naturale” solitamente lo considera più sicuro, di qualità migliore o con basso impatto ambientale. Ma “ naturale” non significa nulla. Non c’è una legge che definisca la quantità di ingredienti naturali e bio che devono esserci sul totale perché un cosmetico possa essere considerato “naturale” o “biologico”.


Gli ingredienti consentiti

La normativa sui cosmetici in vigore definisce in modo preciso quali sono gli ingredienti consentiti (naturali e non) e le quantità massime perché siano sicuri e non abbiano conseguenze sulla salute. Una legge severa che riguarda tutti i cosmetici (naturali e non), che mette al riparo, per quanto possibile, da brutte sorprese. Pochi lo sanno, così come il fatto che gli ingredienti naturali non sono necessariamente più “salutari” o più efficaci, perché, ad esempio, possono scatenare reazioni allergiche.

Slogan ingannevoli

I cosmetici vanno scelti con criterio, leggendo la lista degli ingredienti. Non essendoci una legge che ne stabilisca quantità e qualità, tutto è lasciato all’onestà e alla trasparenza dei produttori. Un po’ ingenuo pensare che non approfittino: gli slogan ingannevoli si sprecano, pullulano colori e disegni ispirati alla natura, ma basta leggere la lista degli ingredienti per scoprire che di natura c’è poco.

Una normativa è necessaria

I cosmetici naturali e bio stanno conquistando fette di mercato sempre maggiori grazie agli allarmi frequenti sui componenti di sintesi. Non essendoci una legge che definisce le caratteristiche che deve avere un prodotto per potersi definire “naturale”, i produttori se ne approfittano e sul mercato ci sono tanti slogan ingannevoli. A scapito anche dei produttori onesti.
E’ necessaria una legge che stabilisca uno standard unico europeo. Una certificazione unica che definisca la percentuale di ingredienti naturali e bio che devono esserci sul totale.

Un cosmetico naturale

Un cosmetico naturale si distingue per la qualità e la quantità delle materie prime: oli vegetali, estratti di piante,  in cima agli ingredienti, mentre non devono esserci conservanti, coloranti e tensioattivi chimici.
Naturale: l’ingrediente deve essere estratto da piante, minerali o animali solo con metodi fisici. Non è ammesso alcun processo chimico.
Di origine naturale: l’ingredienti è naturale, ma trattato con un processo chimico.
Bio: l’ingrediente naturale o di origine naturale proviene da agricoltura biologica.



 

 

Sicurezza e qualità dei cosmetici: in attesa di certificazione

     
I vostri commenti
     
    > Di la tua su questo articolo