Torna alla home page
 
                   
  Tempo libero
 
  Viaggi e Vacanze  
     
  Eventi e visite  
     
  Spettacoli, concerti, film  
     
  Teatro  
     
  Libri  
     
   
  Shopping
 
  Shopping online  
     
  Spacci aziendali  
     
  Mercatini  
     
  Accessori  
     
  Far shopping all'estero  
     
  Cantine  
     
   
  Moda & bellezza
 
  Trucco e bellezza  
     
  Moda  
     
  Stilisti  
     
  Coccoliamoci&Beauty Farm  
     
  Vanità  
     
   
  Cucina
 
  I Cupcakes  
     
  Marmellate e conserve  
     
  Ricette  
     
  I Biscotti  
     
  Idee in cucina  
     
  Cibo e salute  
     
  Ristoranti  
     
  Le ricette dello Chef  
     
   
  Casa
 
  Casa on line  
     
  Fiori e Piante  
     
  Animali domestici  
     
  Arredamento  
     
  Economia domestica  
     
   
  Salute
 
  Donna e mamma  
     
  Psicologia  
     
  La medicina naturale  
     
  Diabete e associazioni  
     
  Altre patologie  
     
  Leggere gli esami del sangue  
     
  Pronto soccorso  
     
   
  Donne, Studio & Lavoro
 
  Donne&lavoro  
     
  La tutela delle donne  
     
   
  Spazio amiche
 
  Arte  
     
  Associazioni  
     
  Libri  
     
  Solidarietà  
     
   
  Curiosità
 
  Abbiamo letto per voi  
     
  I commenti  
     
  La rubrica di Cosimo  
     
  Cosa c’è in rete  
     
   
  Famiglia & Figli
 
  La Famiglia  
     
  Matrimonio  
     
  Infanzia  
     
  Adolescenza  
     
  I nostri figli  
     
  Sport  
     
   
     
 
Economia domestica
     
 
Il pane di casa
 
Il pane di casa
Le macchine domestiche sfornano un pane ...
     
 
Pulizie da manuale
 
Pulizie da manuale
I rimedi della nonna funzionano e permet...
     
 
Orata, allevata o pescata?
 
Orata, allevata o pescata?
Come riconoscere l’orata
   
  > Scopri tutti gli articoli di "Economia domestica"

Casa > Economia domestica  
   
Gli ingredienti della bellezza  - Casa > Economia domestica
 
 

Gli ingredienti della bellezza

 
     
 

Come riconoscere gli ingredienti giusti presenti nei prodotti per la cura del corpo. A partire dall’etichetta.

 
     

  Sostanze indesiderate
     
  Prodotti sicuri
     
  La data di scadenza
     
  I prezzi
     
  Naturale?
     
  Clinicamente testato
     
  Le vitamine
     
  Ingredienti sconsigliati
     
  Derivati del petrolio
     
  Antibatterici
     
  Formaldeide
     
  Profumi e allergeni
     
  Parabeni
     
  SLC
     

 
 

Sostanze indesiderate

Nei prodotti di bellezza ci sono molte sostanze indesiderate. Queste sostanze sono potenziali allergeni, o hanno scarsa qualità o sono dannose per l’ambiente. Bisogna leggere le etichette e imparare a riconoscere i prodotti migliori o peggiori.

Prodotti sicuri

Grazie ai miglioramenti garantiti dalla legge europea sui cosmetici, a lista degli ingredienti riportati in etichetta è più trasparente. I consumatori possono verificare la presenza di sostanze indesiderate a cui sono sensibili o allergici.

La data di scadenza

I cosmetici contengono ingredienti che hanno una durata di vita limitata, che a lungo andare non solo diventano inefficaci, ma anche potenzialmente dannosi. La durata dipende anche dal tipo di confezione: i vasetti a tappo largo, più esposti all’aria, hanno bisogno di una maggior quantità di conservanti rispetto al tubetto con un piccolo foro d’apertura ì, più consigliabile.

I prezzi

Le materie prime di un prodotto di bellezza in genere incidono solo per il 10% sul prezzo di vendita. La parte principale è legata al marketing, all’imballaggio e alla distribuzione del prodotto.
Per questo motivo, se una crema è costosa non per questo contiene sempre ingredienti di qualità. I cosmetici biologici sono più costosi, ma anche in questo caso non significa che siano migliori.

Naturale?

La presenza di ingredienti di origine naturale è molto sfruttata dalla pubblicità:ma spesso sono presenti modeste quantità. Si può verificare in etichetta: gli ingredienti di origine naturale sono indicati in latino (per esempio, calendula officinalis), mentre quelli chimici sono riportati sempre in inglese. Le essenze naturali comunque, come molti altri ingredienti, sono potenziali allergeni.

Clinicamente testato

Lo slogan “dermatologicamente testato” è un messaggio promozionale: indica solo che il prodotto è stato sottoposto a test su un numero indefinito di persone, e che in quel contesto non ha causato allergie, ciò non significa che le sostante siano innocue. Lo stesso vale per le diciture “ipoallergenico” o”clinicamente testato”, non sono validi indicatori di qualità, perché la loro presenza di per sé non indica che i prodotti siano stati sottoposti a studi clinici affidabili, come invece avviene con i farmaci.

Le vitamine

Una dichiarazione del contenuto di vitamine è spesso positivo. Il problema è la loro efficacia, non dimostrata, soprattutto nei prodotti da risciacquare (come i saponi), che stanno a contatto della pelle per pochi secondi. Le vitamine principali utilizzate nei prodotti di bellezza sono quelle del gruppo A (Retinol, Retinyl oleate, Palpitate), C (ascorbic acid, ascorbyl palmate), ed E (tocopherol, tocopheryl acetate), che però possono avere un’utilità solo nei prodotti che vengono assorbiti, come le creme.

Ingredienti sconsigliati

Gli ingredienti dei cosmetici sono sicuri, purché presenti nei limiti di legge, ma alcuni sono meno consigliabili di altri.Meglio evitarli o accertarli soltanto nella minima quantità possibile. Altre sostanze invece non devono destare preoccupazione.

Derivati del petrolio

Sono utilizzati in cosmesi come emollienti. Hanno un pesante impatto ambientale, impediscono la traspirazione della pelle e possono contenere impurità a rischio. (petrolatum, paraffinum liquidum)

Antibatterici

Le persone sane non hanno bisogno di utilizzare sostanze antibatteriche. Per esempio, l’abuso di triclosan può aumentare la resistenza ai batteri, mentre l’alcol è irritante per la pelle.(Triclosan, alcohol denat)

Formaldeide

La formaldeide è classificata tra le sostanze cancerogene ed è dannosa per la pelle. Lo stesso dicasi dei “rilascia tori di formaleide”, che possono rilasciarla quando vengono a contatto con l’acqua. Meglio evitarli. (dmdm hydantoin, compunds of urea)

Profumi e allergeni

I profumi sono all’origine di molte allergie e pesano sull’ambiente. Per quanto gradevoli, sono da evitare se si è soggetti ad allergie. Il consiglio è acquistare prodotti con poco profumo. )limonene, linalool, amyl cinnamal)

Parabeni

Sono utilizzati come conservanti, ingredienti tra i più a rischio di allergia. A basse quantità, quindi quando sono in fondo alla lista degli ingredienti, rappresentano un buon compromesso tra efficacia, sicurezza e impatto ambientale. ( mthylparaben, ethylparaben)

SLC

Sostanza lavante, può provocare irritazione agli occhi e alla pelle, ma il rischio è basso quando il prodotto viene sciacquato come nel caso degli shampoo. Da evitare nei prodotti per bambini o per l’igiene intima. (sodium lauryl sulphate)


 

 

un inchiesta di Altroconsumo ci insegna a riconoscere i prodotti giusti

     
I vostri commenti
     
    > Di la tua su questo articolo