Torna alla home page
 
                   
  Tempo libero
 
  Viaggi e Vacanze  
     
  Eventi e visite  
     
  Spettacoli, concerti, film  
     
  Teatro  
     
  Libri  
     
   
  Shopping
 
  Shopping online  
     
  Spacci aziendali  
     
  Mercatini  
     
  Accessori  
     
  Far shopping all'estero  
     
  Cantine  
     
   
  Moda & bellezza
 
  Trucco e bellezza  
     
  Moda  
     
  Stilisti  
     
  Coccoliamoci&Beauty Farm  
     
  Vanità  
     
   
  Cucina
 
  I Cupcakes  
     
  Marmellate e conserve  
     
  Ricette  
     
  I Biscotti  
     
  Idee in cucina  
     
  Cibo e salute  
     
  Ristoranti  
     
  Le ricette dello Chef  
     
   
  Casa
 
  Casa on line  
     
  Fiori e Piante  
     
  Animali domestici  
     
  Arredamento  
     
  Economia domestica  
     
   
  Salute
 
  Donna e mamma  
     
  Psicologia  
     
  La medicina naturale  
     
  Diabete e associazioni  
     
  Altre patologie  
     
  Leggere gli esami del sangue  
     
  Pronto soccorso  
     
   
  Donne, Studio & Lavoro
 
  Donne&lavoro  
     
  La tutela delle donne  
     
   
  Spazio amiche
 
  Arte  
     
  Associazioni  
     
  Libri  
     
  Solidarietà  
     
   
  Curiosità
 
  Abbiamo letto per voi  
     
  I commenti  
     
  La rubrica di Cosimo  
     
  Cosa c’è in rete  
     
   
  Famiglia & Figli
 
  La Famiglia  
     
  Matrimonio  
     
  Infanzia  
     
  Adolescenza  
     
  I nostri figli  
     
  Sport  
     
   
     
 
Psicologia
     
 
Son come tu mi vuoi.....
 
Son come tu mi vuoi.....
Ricerca d'identità
     
 
Ipocondria
 
Ipocondria
La salute di "Esseredonna": La sindrone ...
     
 
Recupera la tua energia
 
Recupera la tua energia
Senti che la tua vita sta rallentando?
   
  > Scopri tutti gli articoli di "Psicologia"

Salute > Psicologia  
   
La paura  - Salute > Psicologia
 
 

La paura

 
     
 

E' un'emozione tra le più antiche

 
     

  Un'emozione antica
     
  La paura come sfida dell'uomo
     
  Viene associata all'ansia
     
  Nel bambino
     
  Freud
     

 
 

Un'emozione antica

E’ un’emozione tra le più antiche, che avvertiamo quando percepiamo un pericolo. A differenza degli animali, che reagiscono istintivamente al pericolo immediato e reale, l’uomo ha paura anche del solo ricordo, all’anticipazione, all’immaginazione di una situazione pericolosa. La paura ha una funzione determinante per la sopravvivenza: quando essa appare, infatti, scatena una serie di alterazioni biochimiche e comportamentali che predispongono all’aggressione o alla fuga.


La paura come sfida dell'uomo

Modificazioni fisiologiche e psicologiche come l’aumento del battito cardiaco e della pressione arteriosa e la produzione di adrenalina ci rendono più vigili e pronti all’azione immediata.
La paura è, in un certo senso, uno dei motori del progresso: una civiltà si sviluppa in risposta alle difficoltà presentate dall’ambiente, e alle sfide che l’uomo affronta per superarle.
La paura è uno degli incentivi a cautelarsi, a proteggersi, ma anche a mobilitare le forze necessarie per vincere la partita.


Viene associata all'ansia

Comunemente, viene associata all’ansia e all’angoscia, poiché produce reazioni fisiche ed emotive abbastanza simili. Ma mentre a scatenare la paura è un pericolo oggettivo, l’ansia e l’angoscia nascono da situazioni a cui siamo portati ad attribuire, del tutto soggettivamente,un significato di pericolo. Gli psicologi parlano spesso anche di fobia, per descrivere un tipo di paura provocato da situazioni nient’affatto rischiose, ma percepite come tali da chi ne è affetto.
La paura si può controllare e pure eliminare, sperimentando la possibilità di superarla. Prima di tutto attraverso la conoscenza dei motivi che la provocano.


Nel bambino

Nel bambino, che ancora non ha un bagaglio esperienziale, la paura si manifesta in numerose varianti. Ma il suo timore più grande è l’abbandono da parte della madre. Se si preannuncia una separazione, anche momentanea, il piccolo reagisce protestando, addirittura con la disperazione. Se la lontananza dalla madre si protrae nel tempo, può subentrare in lui una sorta di apatia o di depressione infantile. L’altra reazione tipica alla paura dell’abbandono, sia nel bambino sia nell’adulto, è l’aggressività rivolta verso la persona da cui ci si sente abbandonati.

Freud

La psicanalisi, più che sulla paura, ha indagato sull’angoscia che, secondo Freud, è una forma di difesa posta in atto dall’Io quando si sente minacciato dall’emergere di contenuti dell’inconscio percepiti come inaccettabili. Come manifestazione patologica, la paura compare sia nelle nevrosi sia nelle psicosi. Le paure più comuni sono l’agorafobia e la claustrofobia (cioè paura degli spazi aperti e di quelli chiusi) o l’ipocondria (paura delle malattie). Altre paure ricorrenti sono determinate dalle idee di morte, di sporco, di contaminazione, e del volo (paura dell’aereo). Spesso si presentano con intensità e frequenza tali da impedire una vita normale, e richiedono quindi un intervento terapeutico.

dai quaderni di Airone




 

 

La paura come sfida dell'uomo

     
I vostri commenti
     
    > Di la tua su questo articolo