Torna alla home page
 
                   
  Tempo libero
 
  Viaggi e Vacanze  
     
  Eventi e visite  
     
  Spettacoli, concerti, film  
     
  Teatro  
     
  Libri  
     
   
  Shopping
 
  Shopping online  
     
  Spacci aziendali  
     
  Mercatini  
     
  Accessori  
     
  Far shopping all'estero  
     
  Cantine  
     
   
  Moda & bellezza
 
  Trucco e bellezza  
     
  Moda  
     
  Stilisti  
     
  Coccoliamoci&Beauty Farm  
     
  Vanità  
     
   
  Cucina
 
  I Cupcakes  
     
  Marmellate e conserve  
     
  Ricette  
     
  I Biscotti  
     
  Idee in cucina  
     
  Cibo e salute  
     
  Ristoranti  
     
  Le ricette dello Chef  
     
   
  Casa
 
  Casa on line  
     
  Fiori e Piante  
     
  Animali domestici  
     
  Arredamento  
     
  Economia domestica  
     
   
  Salute
 
  Donna e mamma  
     
  Psicologia  
     
  La medicina naturale  
     
  Diabete e associazioni  
     
  Altre patologie  
     
  Leggere gli esami del sangue  
     
  Pronto soccorso  
     
   
  Donne, Studio & Lavoro
 
  Donne&lavoro  
     
  La tutela delle donne  
     
   
  Spazio amiche
 
  Arte  
     
  Associazioni  
     
  Libri  
     
  Solidarietà  
     
   
  Curiosità
 
  Abbiamo letto per voi  
     
  I commenti  
     
  La rubrica di Cosimo  
     
  Cosa c’è in rete  
     
   
  Famiglia & Figli
 
  La Famiglia  
     
  Matrimonio  
     
  Infanzia  
     
  Adolescenza  
     
  I nostri figli  
     
  Sport  
     
   
     
 
Fiori e Piante
     
 
Le più belle foto dei fiori
 
Le più belle foto dei fiori
     
 
L'orto sul balcone
 
L'orto sul balcone
un sito con consigli e idee per creare i...
     
 
Il verde senza sprechi
 
Il verde senza sprechi
scambiare semi e conoscenze
   
  > Scopri tutti gli articoli di "Fiori e Piante"

Casa > Fiori e Piante  
   
Piante velenose  - Casa > Fiori e Piante
 
 

Piante velenose

 
     
 

Molte piante provocano irritazioni e dermatiti

 
     

  I pericoli in casa
     
  Le piante da appartamento
     
  Fate attenzione a queste piante
     
  Piante da giardino
     
  Come intervenire
     

 
 

I pericoli in casa

Quando in casa arriva un bambino o un animale ci preoccupiamo dei possibili pericoli e corriamo ai ripari con paraspigoli,cancellini e copri prese. Sono tante le insidie nascoste in una casa: medicinali, detersivi, ma anche i  fiori possono costituire un pericolo.
I bambini sono molto attratti dalle piante: i colori delle foglie, delle bacche  o dei fiori sono per loro, piccoli esploratori, un richiamo quasi irresistibile; così possono toccare o ingerire parti tossiche.

Le piante da appartamento

Tra le piante da appartamento potrebbe risultare pericolosa la Begonia; la parte tossica è la linfa delle foglie e del fusto, che può causare una dermatite da contatto. Anche il Croton, conosciuta per la colorazione del suo fogliame, trova nel lattice del fusto e delle foglie la sua tossicità. Questo lattice può provocare dermatite da contatto e, se ingerito, edema delle mucose.
Per quanto riguarda il mughetto, è tutta la pianta a risultare velenosa; se ingerita accidentalmente, provoca nausea, vomito e  rallentamento del battito cardiaco fino, nei casi più gravi, all’arresto cardiaco. Le foglie, i petali e il fusto dell’orchidea può provocare dermatiti da contatto per la presenza di Chinoni.
In generale tutte le piante, che contengono oli essenziali, le più note sono Limone, Geranio, Lavanda, Rosmarino, ecc, possono provocare dermatiti e fenomeni allergici molto fastidiosi.

Fate attenzione a queste piante

L’edera, pianta rampicante presente in giardini e terrazzi, produce dei frutti (delle drupe nere a 5 semi), che, se ingeriti, provocano vomito, diarrea o dermatiti da contatto. Dietro alla bellezza dell’Ortensia si può celare la tossicità dei fiori e delle foglie, che possono provocare dolori gastrici
e problemi intestinali. E’ necessario porre molta attenzione ai bulbi del Giacinto, del Lupino, del Narciso e del Tulipano; se ingeriti, danno gravi problemi gastrointestinali. La Stella di Natale ha un lattice nocivo sia per contatto che per ingestione. I sintomi più diffusi sono prurito, rossore, bruciore con possibili eritemi.  In questo caso è sufficiente una pomata antistaminica, in caso di ingestione è meglio consultare il medico. Anche le bacche dell’Agrifoglio e del Vischio se ingerite possono provocare, diarrea, vomito od infiammazioni gastrointestinali e rallentamento del battito cardiaco.


Piante da giardino

Le foglie dell’Azalea contengono tossine che possono provocare irritazione della gola. Nei casi più gravi possono insorgere anche convulsioni e rallentamento dei battiti cardiaci. Attenzione anche alle foglie dell’Ippocastano e della Gingko Biloba, i cui frutti possono dare infiammazioni e arrossamenti.
L’Oleandro è estremamente nocivo perché può provocare prima una accelerazione e poi un rallentamento del battito cardiaco fino al coma nei casi più gravi. I Glicine è una  pianta rampicante che  spesso ricopre terrazzi e pergolati, i suoi semi e fiori possono provocare dolori addominali e diarrea. Il Gelsomino contiene nel fiore un chetone che può provocare irritazioni ed arrossamento.

Come intervenire

Quindi è chiara la pericolosità dell’ingestione, soprattutto da parte dei bambini. Nel caso in cui dovesse succedere i genitori devono chiamare immediatamente un Centro Antiveleni, che suggerisce il comportamento da tenere.


 

 

Il lato pericoloso delle piante da appartamento e da giardino

     
I vostri commenti
     
    > Di la tua su questo articolo