Torna alla home page
 
                   
  Tempo libero
 
  Viaggi e Vacanze  
     
  Eventi e visite  
     
  Spettacoli, concerti, film  
     
  Teatro  
     
  Libri  
     
   
  Shopping
 
  Shopping online  
     
  Spacci aziendali  
     
  Mercatini  
     
  Accessori  
     
  Far shopping all'estero  
     
  Cantine  
     
   
  Moda & bellezza
 
  Trucco e bellezza  
     
  Moda  
     
  Stilisti  
     
  Coccoliamoci&Beauty Farm  
     
  Vanità  
     
   
  Cucina
 
  I Cupcakes  
     
  Marmellate e conserve  
     
  Ricette  
     
  I Biscotti  
     
  Idee in cucina  
     
  Cibo e salute  
     
  Ristoranti  
     
  Le ricette dello Chef  
     
   
  Casa
 
  Casa on line  
     
  Fiori e Piante  
     
  Animali domestici  
     
  Arredamento  
     
  Economia domestica  
     
   
  Salute
 
  Donna e mamma  
     
  Psicologia  
     
  La medicina naturale  
     
  Diabete e associazioni  
     
  Altre patologie  
     
  Leggere gli esami del sangue  
     
  Pronto soccorso  
     
   
  Donne, Studio & Lavoro
 
  Donne&lavoro  
     
  La tutela delle donne  
     
   
  Spazio amiche
 
  Arte  
     
  Associazioni  
     
  Libri  
     
  Solidarietà  
     
   
  Curiosità
 
  Abbiamo letto per voi  
     
  I commenti  
     
  La rubrica di Cosimo  
     
  Cosa c’è in rete  
     
   
  Famiglia & Figli
 
  La Famiglia  
     
  Matrimonio  
     
  Infanzia  
     
  Adolescenza  
     
  I nostri figli  
     
  Sport  
     
   
     
 
Cantine
     
 
Il vino raccontato alle donne
 
Il vino raccontato alle donne
Quale vino servire ad una cena fra amici...
   
  > Scopri tutti gli articoli di "Cantine"

Shopping > Cantine  
   
Il vino raccontato alle donne  - Shopping > Cantine
 
 

Il vino raccontato alle donne

 
     
 

Parliamo di vino alle donne

 
     

  Parliamo di vino alle donne
     
  Quando si parla di vino.....
     
  Guida all'acquisto
     
  Il gusto: il vino bianco
     
  I barricati
     
  In tavola
     
  I bicchieri per il vino
     

 
 

Parliamo di vino alle donne

Parlare di vino alle donne sembra un controsenso, perché è sempre stato un argomento tipicamente maschile. In realtà sono tantissime oggi le donne sommelier e aumentano anche le meno esperte che apprezzano un bicchiere di vino, magari a cena in un ristorante.
Abbiamo voluto raccogliere, in questo spazio, alcuni pensieri che l’uomo ha dedicato al vino, in tono un po’ ironico, inoltre indicare una miniguida per le meno esperte, che servirà a conoscere le caratteristiche più importanti di un vino, perché in una cene con amici anche noi possiamo capire di cosa si sta parlando.


Quando si parla di vino.....

“Quando si vuole bere un vino è sufficiente il piacere fisico, mentre per degustarlo sono necessarie intelligenza, sensibilità e competenza.” Gualtiero Marchesi – Chef.
“Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere” Charles Baudelaire –poeta
“Una donna mi ha portato sulla strada del bere e non ho nemmeno avuto la cortesia di ringraziarla”.
“Ogni vino è un libro che va letto con attenzione, di cui dobbiamo conoscere l’autore, l’ambientazione e quando è stato scritto. Da esso apprenderemo una storia ogni volta diversa e sempre riconducibile ad un territorio, a dei vitigni e alla cultura degli uomini che lo hanno prodotto”. Salvo Foti – viticoltore
“Il vino è per l’anima ciò che l’acqua è per il corpo” Mario Soldati – scrittore.
“Per fare un amico basta un bicchiere, per mantenerlo non basta una botte”- proverbio toscano.
“Bevo per rendere gli altri interessanti” critico teatrale.
“Sii temperato nel bere: il troppo vino non serba segreti, né mantiene promesse” Miguel de Cervantes - scrittore
“Il vino prepara i cuori e li rende più pronti alla passione” Ovidio – poeta
“La vita è troppo breve  per bere vini mediocri” Goethe – poeta
“Un amico nuovo è come il vino nuovo:invecchierà e lo berrai con delizia”.
“Un uomo intelligente a volte è costretto ad ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti” Ernest Hemingway – scrittore.
“Non è vero che un uomo cambia ubriacandosi, è da sobrio che è diverso!”De Quinsey – scrittore.


Guida all'acquisto

Puoi sapere se un vino è di qualità leggendo attentamente l’etichetta. I vini che hanno la sigla Doc (Denominazione di origine controllata) o Docg (Denominazione di origine controllata e garantita) prima di essere messi in commercio vengono controllati qualitativamente da esperti. L’annata: non è obbligatoria, ma in genere le bottiglie migliori la riportano, così puoi capire se è un vino giovane o invecchiato. Al ristorante preferite un’etichetta locale è un modo per scoprire i vini del territorio ed esercitare il gusto a sapori nuovi.

Il gusto: il vino bianco

I vini bianchi  si fanno apprezzare finché mantengono caratteristiche di freschezza e di gioventù. Il  bianco frizzante è un vino dal sapore fresco, fruttato, floreale e con bassa gradazione alcolica. Il vino più famoso fra i frizzanti è il Prosecco del Veneto che, come tutti i mossi, va bevuto al massimo l’anno successivo alla vendemmia. Il bianco aromatico ha un sapore più intenso e l’ideale è berlo a distanza di due o tre anni dalla vendemmia. Fra gli aromatici c’è il Sauvignon (veneto, trentino e friulano) e la Malvasia friulana. Se non ami le bollicine c’è il bianco fermo, che c’è più o meno invecchiato. Puoi provare i piemontesi Cortese e Arnesi oppure i Trebbiani. Se li provi ti accorgerai che lasciano in bocca un leggero aroma di frutta fresca. Nei bianchi invecchiati l’aroma è di frutta matura, per esempio lo Chardonnay o il Verdicchio delle Marche.

I barricati

Sia i vini bianchi che i rossi possono essere sottoposti a un trattamento particolare e diventare “barricati”. Il termine deriva da barrique, una botticella di origine francese in legno di rovere. Alcuni vini vengono trasferiti dalle botti nelle barrique per un periodo che va da sei mesi a due anni, durante il quale il legno cede al liquido un aroma e un profumo particolare, in cui spiccano la vaniglia, le spezie e la frutta secca tostata. In realtà, la barique serve a esaltare i pregi di un vino che già in partenza è ottimo.

In tavola

La temperatura del vino è importante. Il freddo esalta la freschezza dei bianchi, mentre la temperatura più alta permette di apprezzare il vino rosso. Consiglio: 8 gradi per lo spumante; 10 gradi per il bianco; 11 gradi per il rosato. Per i rosati si va dai 16 gradi per quelli giovani ai 20 gradi di quelli invecchiati. Per gli abbinamenti con i piatti è fondamentale sapere alcune regole. Più un cibo è saporito, più il vino dovrà avere un buon grado alcolico, con gli affettati ci vuole un vino vivace. Con la pasta e il riso, il vino da scegliere dipende dal condimento. I primi di mare o con verdure prediligono un bianco secco; con la carne, un rosso leggero. Un pesce delicato come il branzino al sale, si sposa bene con il Lugana del Garda o un Soave veneto. L’anguilla e il salmone hanno carni grasse e saporite che si sposano bene con rossi freschi e leggeri (Marzemino, Merlot e il Barbera). Le carni rosse preferiscono i vini rossi mentre quelle bianche, specie se servite fredde, si accompagnano a vini bianchi. Se la cottura della carne è breve, tagliata o filetto, va bene un rosso corposo ( Chianti Classico,Montepulciano o Nero d’Avola). Con carni che richiedono una lunga cottura sono da preferire i rossi invecchiati (Barolo, Brunello o Cabernet Veneto). Con i formaggi a pasta molle e non stagionali richiedono vini leggeri, bianchi o rossi.I formaggi a pasta dura e quelli stagionati prediligono vini rossi.

I bicchieri per il vino

Il bicchiere da vino deve essere: a calice, per permettere l’impugnatura lontano dal naso: con lo stelo dei bicchieri per i vini bianchi più lungo di quello per i vini rossi, per evitare che il calore della mano giunga in prossimità di un vino che deve rimanere fresco; incolore, per permettere all’assaggiatore di osservare senza falsificazioni ogni sfumatura di colore del vino; di vetro liscio, per permettere un dispiegamento privo di ostacoli e una corretta visione delle tracce che il vino lascia sulla superficie interna.


 

 

Quale vino servire ad una cena fra amici?

     
I vostri commenti
     
    > Di la tua su questo articolo