Torna alla home page
 
                   
  Tempo libero
 
  Viaggi e Vacanze  
     
  Eventi e visite  
     
  Spettacoli, concerti, film  
     
  Teatro  
     
  Libri  
     
   
  Shopping
 
  Shopping online  
     
  Spacci aziendali  
     
  Mercatini  
     
  Accessori  
     
  Far shopping all'estero  
     
  Cantine  
     
   
  Moda & bellezza
 
  Trucco e bellezza  
     
  Moda  
     
  Stilisti  
     
  Coccoliamoci&Beauty Farm  
     
  Vanità  
     
   
  Cucina
 
  I Cupcakes  
     
  Marmellate e conserve  
     
  Ricette  
     
  I Biscotti  
     
  Idee in cucina  
     
  Cibo e salute  
     
  Ristoranti  
     
  Le ricette dello Chef  
     
   
  Casa
 
  Casa on line  
     
  Fiori e Piante  
     
  Animali domestici  
     
  Arredamento  
     
  Economia domestica  
     
   
  Salute
 
  Donna e mamma  
     
  Psicologia  
     
  La medicina naturale  
     
  Diabete e associazioni  
     
  Altre patologie  
     
  Leggere gli esami del sangue  
     
  Pronto soccorso  
     
   
  Donne, Studio & Lavoro
 
  Donne&lavoro  
     
  La tutela delle donne  
     
   
  Spazio amiche
 
  Arte  
     
  Associazioni  
     
  Libri  
     
  Solidarietà  
     
   
  Curiosità
 
  Abbiamo letto per voi  
     
  I commenti  
     
  La rubrica di Cosimo  
     
  Cosa c’è in rete  
     
   
  Famiglia & Figli
 
  La Famiglia  
     
  Matrimonio  
     
  Infanzia  
     
  Adolescenza  
     
  I nostri figli  
     
  Sport  
     
   
     
 
Viaggi e Vacanze
     
 
La Rocca di Anfo
 
La Rocca di Anfo
un complesso militare unico ricco di sto...
     
 
I laghetti di San Giuliano (1960 m)
 
I laghetti di San Giuliano (1960 m)
Panoramica escursioni nel parco dell’Ada...
     
 
Brisighella
 
Brisighella
Il paese dei "cardinali"
   
  > Scopri tutti gli articoli di "Viaggi e Vacanze"

Tempo libero > Viaggi e Vacanze  
   
Trenino del Bernina  - Tempo libero > Viaggi e Vacanze
 
 

Trenino del Bernina

 
     
 

un'emozione continua attraverso la natura

 
     

  Un'emozione continua
     
  I panorami
     
  Dal 1910
     
  Confine Italo-svizzero
     
  Dove parcheggiare
     
  Vestirsi in maniera opportuna
     
  A St.Moritz
     

 
 

Un'emozione continua

E’ un’esperienza unica salire a bordo del Trenino Rosso  del Bernina, un’emozione continua dove il paesaggio cambia in maniera repentina  e dove la natura è protagonista. La ferrovia,  tra le più ripide esisteti, collega Tirano in Valtellina a St.Moritz in Svizzera; in un percorso ad alta quota fra i più spettacolari. Due ore e mezzo permettono a chi viaggia di vedere i molti cambiamenti del paesaggio alpino.

I panorami

I panorami, lungo il tragitto, sono di ineguagliabile bellezza. Si passa dai 429 m di Tirano, ai 780 di Brusio, 1014 m di Poschiavo, 2091 m di Alp grum e ai 2253 della stazione di valico Ospizio Bernina, per poi scendere a 1775 di St.Moritz. Partendo dal fondovalle valtellinese, le carrozze si inerpicano, aprendosi un valico , fino ai 2.253 metri del Passo Bernina, per poi ridiscendere tra gli specchi d’acqua dell’Engadina.
Locomotive e vagoni che sembrano i protagonisti di un libro di fiabe attraversano stazioni minuscole senza tempo, affrontano curve strettissime , scompaiono in viadotti e gallerie  con pendenze vertiginose, si affacciano su panorami mozzafiato e scorci naturali che sorprendono e incantano per la loro incomparabile bellezza.

Dal 1910

La ferrovia è stata completata nel 1910 , e da cent’anni offre un servizio pubblico regolare.  Nel 2008 il percorso è stato inserito nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco. La tratta tra Tirano e Sankt-Moritz è rimasta rigorosamente uguale da cent'anni e funziona secondo un orario di marcia ben preciso, anche in inverno, con la neve. Funziona tutto l’anno, con in media un treno ogni ora in circolazione al giorno tra le ore 6 e le ore 22, treni sia regionali che espressi. In alcuni tratti delle valli, la ferrovia assume la connotazione di "tram delle montagne" per chi ci vive e per gli spostamenti dei pendolari.  In inverno i problemi di abbondandi nevicate si risolvono istallando spartineve appositi anche se circolano alcuni treni in meno.

Confine Italo-svizzero

Salendo sul Trenino del Bernina è necessario un documento d’identità valido per l’espatrio (carta d’identità o passaporto), perché si entra in Svizzera, più precisamente  nel Canton Grigioni.
Per utilizzare il "Trenino rosso del Bernina" è sufficiente acquistare il biglietto corrispondente presso la Stazione di partenza come su una normale ferrovia, attualmente il costo è di 50 euro a persona; i ragazzi fino a 16  anni pagano la metà; sono previsti sconti per i gruppi. Si possono prenotare prima solo i posti su carrozze panoramiche di un treno “Bernina Express”, ma in quel caso vi è un costo di un supplemento di 11 euro a persona ed è necessaria la carta di credito. Per le prenotazioni si deve contattare la Ferrovia Retica al numero 0041 812886565 o railservice@rhb.ch . Attenzione però se riservate un treno per esempio St.Moritz-Tirano e non siete al treno al momento della partenza da St.Moritz, perdete la riservazione dei posti. Le riservazioni si possono fare anche con partenza (o destinazione) da fermate intermedie.

Dove parcheggiare

All’arrivo a Tirano, le auto possono essere parcheggiate in un ampio parcheggio gratuito vicino alla stazione ferroviaria italiana e tramite un sottopassaggio si raggiunge la ferrovia Bernina. La stazione della Ferrovia Bernina  ingloba sia la "Dogana di Tirano" che lo sportello di stazione del "treninio rosso" del Bernina, si trova a sinistra dell'uscita dal sottopasso o dalla stazione delle ferrovie italiane.

Vestirsi in maniera opportuna

Il percorso del treno del Bernina porta a quote alquanto elevate,  quindi occorre vestirsi in maniera opportuna, anche se le carrozze del treno sono ovviamente riscaldate anche in stagioni non  fredde. Anche in estate è meglio portare nello zaino un pile, soprattutto  se si prevedono tappe intermedie, e indossare scarpe comode, meglio se da trekking. I sentieri sono generalmente facili, costeggiano il lago e gli alpeggi, ma il percorso non è adatto a passeggini per bambini o carrozzine.

A St.Moritz

Arrivati a St. Moritz si scende un po’ a malincuore dal treno ma una passeggiata nella famosa cittadina svizzera è d’obbligo. Qui fra negozi e hotel di lusso,  l’atmosfera cambia; la cittadina , tra le più famose al mondo,  mostra eleganza e esclusività. E’ meglio però non provare a fare shopping, qui il tenore di vita è piuttosto caro. A piedi si può raggiungere il lago e ammirare un lago alpino molto caratteristico.


Galleria fotografica

 
 
 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
Trenino del Bernina 
         
Trenino del Bernina 
   
 
> Clicca sulle fotografie per ingrandirle

 

 

Il fiabesco trenino rosso tra Tirano e St.Moritz.

     
I vostri commenti
     
    > Di la tua su questo articolo