Torna alla home page
 
                   
  Tempo libero
 
  Viaggi e Vacanze  
     
  Eventi e visite  
     
  Spettacoli, concerti, film  
     
  Teatro  
     
  Libri  
     
   
  Shopping
 
  Shopping online  
     
  Spacci aziendali  
     
  Mercatini  
     
  Accessori  
     
  Far shopping all'estero  
     
  Cantine  
     
   
  Moda & bellezza
 
  Trucco e bellezza  
     
  Moda  
     
  Stilisti  
     
  Coccoliamoci&Beauty Farm  
     
  Vanità  
     
   
  Cucina
 
  I Cupcakes  
     
  Marmellate e conserve  
     
  Ricette  
     
  I Biscotti  
     
  Idee in cucina  
     
  Cibo e salute  
     
  Ristoranti  
     
  Le ricette dello Chef  
     
   
  Casa
 
  Casa on line  
     
  Fiori e Piante  
     
  Animali domestici  
     
  Arredamento  
     
  Economia domestica  
     
   
  Salute
 
  Donna e mamma  
     
  Psicologia  
     
  La medicina naturale  
     
  Diabete e associazioni  
     
  Altre patologie  
     
  Leggere gli esami del sangue  
     
  Pronto soccorso  
     
   
  Donne, Studio & Lavoro
 
  Donne&lavoro  
     
  La tutela delle donne  
     
   
  Spazio amiche
 
  Arte  
     
  Associazioni  
     
  Libri  
     
  Solidarietà  
     
   
  Curiosità
 
  Abbiamo letto per voi  
     
  I commenti  
     
  La rubrica di Cosimo  
     
  Cosa c’è in rete  
     
   
  Famiglia & Figli
 
  La Famiglia  
     
  Matrimonio  
     
  Infanzia  
     
  Adolescenza  
     
  I nostri figli  
     
  Sport  
     
   
     
 
Viaggi e Vacanze
     
 
La Rocca di Anfo
 
La Rocca di Anfo
un complesso militare unico ricco di sto...
     
 
I laghetti di San Giuliano (1960 m)
 
I laghetti di San Giuliano (1960 m)
Panoramica escursioni nel parco dell’Ada...
     
 
Brisighella
 
Brisighella
Il paese dei "cardinali"
   
  > Scopri tutti gli articoli di "Viaggi e Vacanze"

Tempo libero > Viaggi e Vacanze  
   
Parigi  - Tempo libero > Viaggi e Vacanze
 
 

Parigi

 
     
 

Misteriosa, romantica, un po’ magica.. una città per due

 
     

  La Parigi di sempre
     
  Passeggiando senza fretta
     
  Primo Itinerario: il vero fascino di Parigi
     
  Secondo Itinerario: La Senna: il cuore di Parigi
     
  Terzo Itinerario: La Parigi elegante
     
  Quarto Itinerario: lungo la Senna
     
  Quinto Itinerario:dal mito della Boheme
     

 
 

La Parigi di sempre

C’è la Parigi di sempre quella della Tour Eiffel, di Notre-Dame e della Senna. Ma anche la Parigi metropolitana e provinciale, dei quartieri caratteristici e dei vecchi mercati.
La notte un tunnel pieno di luci, andare a cena un rito, lo shopping un’emozione..sempre


Passeggiando senza fretta

Il vero segreto per visitare Parigi è quello di “viverla” lasciandosi guidare dalla voglia di scoprire e come seconda regola: non avere fretta.
Oltre alle tappe canoniche: il Louvre, Notre-Dame, Il Sacré Coeur; bisogna lasciare spazio ad una Parigi meno nota.


Primo Itinerario: il vero fascino di Parigi

Si può iniziare da Piazza della Concorde: passeggiando nei giardini delle Tuileries, il primo giardino pubblico di Parigi. A seguire il Louvre con la sua piramide di vetro alta 21 metri.
Per visitare il museo probabilmente non bastano tre giorni, se volete vedere il quadro più importante: “La Gioconda”di Leonardo da Vinci, si deve visitare l’ala Denon, dedicata prevalentemente alla pittura italiana, sono esposte importanti opere di Raffaello, Botticelli, Mantegna,Piero della Francesca. Caravaggio, Tiepolo.
Proprio dall’altro lato del Louvre c’è una delle tante chiese Gotiche di Parigi: Saint Germani l’Auxerrois; costruita nel XII secolo, fu la parrocchia dei re di Francia.
Lì vicino ristoranti e vecchi caffè che non hanno perso il fascino dei tempi andati. Si può provare a percorrere rue Montmartre, rue Conquillière, rue de la Grande Truanderie, rue du Cygne, rue St.Denis, per scendere fino alla fontana degli Innocenti, la più vecchia e forse la più bella delle fontane parigine, 1568.


Secondo Itinerario: La Senna: il cuore di Parigi

Il cuore di Parigi è sull’acqua: due isole nel bel mezzo della Senna, un po’ le due anime della città.
Nell’Ile de la Cité l’aspetto monumentale. Nell’Ile Saint Louis il fascino silenzioso della Parigi più romantica e intima. Punto di partenza d’obbligo la cattedrale di Notre Dame, chiesa iniziata nel 1163 e terminata solo 167 anni più tardi: splendidi i portali e il rosone centrale. Nel medioevo attorno alla cattedrale c’erano strette viuzze e case di legno. Poi il barone Haussmann, urbanista della Parigi di metà ottocento, fece ampliare la piazza, intervenendo in maniera drastica.
La rue de Lutèce porta al Boulevard du Palais, e alla Sainte Chapelle (gioiello del gotico), al Palais de Justice, alla Conciergerie. Quest’ultima fortezza-prigione dove Maria Antonietta visse due mesi, prima di perdere la testa.
Alle spalle del complesso del Palais si apre la place Daudhine, piazzetta medioevale. La fece costruire Enrico IV in onore di suo figlio, futuro re Luigi XIII.
Lì vicino il Pont Neuf, il più antico della città, 1578. Da sempre luogo di appuntamento degli innamorati e base di partenza dei Bateaux mouches.


Terzo Itinerario: La Parigi elegante

Terzo Itinerario: La Parigi elegante, le piazze degli alberghi e dei negozi di lusso, con  Place Vendome.
Questo itinerario inizia dalla chiesa della Madeleine, imponente sembra un tempio greco: 52 colonne corinzie.L’edificio iniziato nel 1764, in 80 anni di difficile storia cambiò destinazione parecchie volte, poi Napoleone ne volle fare un tempio in onore dei suoi soldati, quindi si pensò di trasformarlo in ufficio di borsa, biblioteca, salone di feste e persino stazione ferroviaria. Tutt’intorno, la zona delle tentazioni gastronomiche: Fauchon, Hédiard, la Maison de la Truffe, la Marquise de Sévigné, Caviar Kaspia sono vere mecche per il palato.
Dalla Madeleine iniziano i grandi boulevards di cui erano habitués Balzac, Chopin, Hugo e Zola. Sul boulevard des Capucines al n. 14 oggi Hotel Scribe, sorgeva il Gran Café dove nel 1895 i fratelli Lumière organizzarono la prima proiezione cinematografica. Sulla rue Daunou, al n. 5 il celebre Harry’s Bar, prediletto da Hemingway. Si arriva così a place de l’Opèra, esempio di architettura del Secondo Impero. Costruita tra il 1860 e il 1875.
L’elegante rue de la Paix, santuario della gioielleria di lusso, introduce alla geometria perfetta di place Verdome, ottagonale con edifici Luigi XIV. Al centro, la colonna a bassorilievi di bronzo con Napoleone in cima. Tutti da guardare gli edifici attorno. Al n. 15 l’Hotel Ritz , oggi proprietà di uno sciecco. Appena più in là, a sinistra, la rue Saint Honoré, dove avevano le loro boutiques tutti i fornitori ufficiali di corte. La civette, al n. 157, è la più antica bottega di tabacco di Parigi, creata nel 1756.


Quarto Itinerario: lungo la Senna

Quarto Itinerario: lungo la Senna a bordo di un Bateau. La grand parte delle crociere fluviali inizia dalla zona dei ponti Iéna/Alma. Siamo proprio di fronte alla Tour Eiffel, salire in cima è d’obbligo perché da lassù (300 m) si vede tutta Parigi. Poi iniziano una serie di ponti: Pont de l’Alma nato a metà ‘800, il Pont des nvalides nato alla fine dell’800. Il più bello è il ponte Alexandre III, un trionfo di decori in ferro stile Belle Epoque. Percorrendo circa 500 m si arriva all’Hotel des Invalides l’imponente edificio neoclassico che accoglie le spoglie dell’imperatore Napoleone. Il Pont della Concorde si apre sulla grandiosa place de la Concorde realizzata a metà ‘700. Nel bel mezzo, dove ora c’è l’obelisco di Luxor, ai tempi della Rivoluzione fu installata una ghigliottina dove caddero 1120 teste, tra cui quelle illustri del re Luigi XVI e di Maria Antonietta. Poco distante sorge il Musée d’Orsay…
Il Pont des Arts è il primo ponte di ferro di Parigi, voluto da Napoleone, nel 1804. Inizia qui la zona delle bancarelle dei Bouquinistes, i venditori di libri usati, stampe, vecchie cartoline: una vera istituzione parigina.


Quinto Itinerario:dal mito della Boheme

Quinto itinerario: Dal mito della Boheme a quello del Moulin Rouge. La  Collina di Montmartre regala emozioni indimenticabili, fuori dal tempo. In alto sorge il Sacré Coeur, la chiesa neobizantina, la cartolina più venduta di Parigi. Poi la Place du Tertre, la piazzetta degli artisti, deliziosa, con la minuscola chiesa di Saint Pierre, una delle più antiche di Parigi (1134). Montmartre era la cittadella degli artisti: Matisse, Picasso, Modigliani, qui abitava Van Gogh.
Se si scende da Montmartre si arriva alla mitica Pigalle, dove il famoso Moulin  Rouge e la tradizione del can can continua per la gioia dei turisti. Pigalle è il quartiere hard per definizione, costellato da sex-shop e altre amenità del genere. 


Galleria fotografica

 
 
 
         
Parigi 
Parigi 
         
Parigi 
Parigi 
         
Parigi La tour Eiffel
La tour Eiffel
Parigi 
         
Parigi 
Parigi L'Hotel des Invalides
L'Hotel des Invalides
         
Parigi 
Parigi Ponte Alessandro III
Ponte Alessandro III
         
Parigi 
Parigi 
         
Parigi 
Parigi 
         
Parigi 
Parigi 
         
Parigi 
Parigi 
         
Parigi 
Parigi 
         
Parigi 
Parigi 
         
Parigi 
Parigi 
         
Parigi 
Parigi 
         
Parigi 
Parigi 
         
Parigi 
Parigi 
         
Parigi 
Parigi 
   
 
> Clicca sulle fotografie per ingrandirle

 

 

Una città dove è facile sentirsi innamorati: è la meta ideale per una fuga a due.

     
I vostri commenti
     
    > Di la tua su questo articolo