Torna alla home page
 
                   
  Tempo libero
 
  Viaggi e Vacanze  
     
  Eventi e visite  
     
  Spettacoli, concerti, film  
     
  Teatro  
     
  Libri  
     
   
  Shopping
 
  Shopping online  
     
  Spacci aziendali  
     
  Mercatini  
     
  Accessori  
     
  Far shopping all'estero  
     
  Cantine  
     
   
  Moda & bellezza
 
  Trucco e bellezza  
     
  Moda  
     
  Stilisti  
     
  Coccoliamoci&Beauty Farm  
     
  Vanità  
     
   
  Cucina
 
  I Cupcakes  
     
  Marmellate e conserve  
     
  Ricette  
     
  I Biscotti  
     
  Idee in cucina  
     
  Cibo e salute  
     
  Ristoranti  
     
  Le ricette dello Chef  
     
   
  Casa
 
  Casa on line  
     
  Fiori e Piante  
     
  Animali domestici  
     
  Arredamento  
     
  Economia domestica  
     
   
  Salute
 
  Donna e mamma  
     
  Psicologia  
     
  La medicina naturale  
     
  Diabete e associazioni  
     
  Altre patologie  
     
  Leggere gli esami del sangue  
     
  Pronto soccorso  
     
   
  Donne, Studio & Lavoro
 
  Donne&lavoro  
     
  La tutela delle donne  
     
   
  Spazio amiche
 
  Arte  
     
  Associazioni  
     
  Libri  
     
  Solidarietà  
     
   
  Curiosità
 
  Abbiamo letto per voi  
     
  I commenti  
     
  La rubrica di Cosimo  
     
  Cosa c’è in rete  
     
   
  Famiglia & Figli
 
  La Famiglia  
     
  Matrimonio  
     
  Infanzia  
     
  Adolescenza  
     
  I nostri figli  
     
  Sport  
     
   
     
 
Vanità
     
 
Sally bag di Chloé
 
Sally bag di Chloé
C’è già chi l’ha eletta borsa degna di u...
     
 
Una nuova borsa
 
Una nuova borsa
Che strano: la borsa e la regista
     
 
Le borse che tutte vogliono
 
Le borse che tutte vogliono
La borsa è un accessorio indispensabile ...
   
  > Scopri tutti gli articoli di "Vanità"

Moda & bellezza > Vanità  
   
Le perle  - Moda & bellezza > Vanità
 
 

Le perle

 
     
 

Una meraviglia racchiusa nel guscio dell'ostrica

 
     

  Abbaglianti e lucenti
     
  Nascoste sui fondali del mare del sud
     
  Attenzione ai falsi
     
  Come trattarle
     

 
 

Abbaglianti e lucenti

Abbaglianti come un sorriso o lucenti come le lacrime: accanto al fascino e alla seduzione evocano anche “l'altra faccia della luna”, la malinconia. Proprio per questo, le zingare non le rubano mai, trattenute da un antico timore, e le spose non dovrebbero indossarle nel giorno delle nozze: come se potessero incrinare la felicità. Quando l'amore è già saldo, invece, diventano il simbolo del legame più stabile e duraturo, e per secoli il filo di perle è stato il più classico regalo di un marito alla sua donna.
Sono un gioiello molto imitato, bisogna imparare a conoscerle: quelle naturali, quelle coltivate (altrettanto preziose), quelle giapponesi di mare dalle sfumature delicate. E le perle di acqua dolce , di tonalità più intensa.

Nascoste sui fondali del mare del sud

In Giappone e nei mari del sud, per secoli le tuffatrici di professione hanno recuperato ostriche dal prezioso contenuto. Fortunatamente queste tuffatrici, oggi stanno scomparendo, quelle rimaste si esibiscono solo per i turisti, armate di tute da sub. Attualmente la raccolta avviene con metodi e ritmi industriali, i molluschi vengono fecondati artificialmente. Vengono messi in grandi reti e lasciati scendere fino sul fondo del mare, dopo tre anni la perla si è formata e vengono recuperate le reti. In questo caso le perle si dicono coltivate.
Naturali o coltivate, i fattori da prendere in considerazione sono sempre gli stessi: “oriente”, dimensioni, colore, sfumatura. L'oriente è la capacità di rifrangere la luce, l'iridescenza della perla. Per quanto riguarda il colore, ce n'è per tutti i gusti: bianche, rosa chiaro, avorio, grigie o nere.
Le sfumature sono rosate o argentate.

Attenzione ai falsi

Perle di Maiorca, perle di vasca Fiji, Suma, del Pacifico....tutte imitazioni. Semplici sferette di vetro, plastica, madreperla, rivestite con una vernice simile allo smalto per le unghie. Se vogliamo fare la prova, con un po' di acetone se le perle sono false, il materiale si scioglierà. Ciò non accade con le perle naturali o coltivate, che non vengono danneggiate. Inoltre vicino al foro dove passa il filo, se sono imitazioni la vernice tende a saltar via o ha delle sbavature. Se la perla è naturale o coltivata, la superficie rivelerà delle curve di crescita, ad andamento ondulato. Nelle imitazioni la superficie è assolutamente liscia.

Come trattarle

Se volete assicurare lunga vita alle vostre perle, armatevi di un panno di pelle di daino e dopo averle usate, passate bene il panno, perchè le tracce di profumo o di sudore se non pulite per lungo tempo tendono a farle ingiallire. Inoltre tenere le perle in un cofanetto a sè, perchè le perle sono meno dure dei metalli e delle pietre, e a contatto con altri gioielli potrebbero graffiarsi. Non usare fondotinta sul collo, o lacca e profumo, sono nemici della lucentezza, come un eccessiva sudorazione, in estate e meglio non indossarle.


 

 

Non ce n'è una identica all'altra, proprio come le donne

     
I vostri commenti
     
    > Di la tua su questo articolo