Torna alla home page
 
                   
  Tempo libero
 
  Viaggi e Vacanze  
     
  Eventi e visite  
     
  Spettacoli, concerti, film  
     
  Teatro  
     
  Libri  
     
   
  Shopping
 
  Shopping online  
     
  Spacci aziendali  
     
  Mercatini  
     
  Accessori  
     
  Far shopping all'estero  
     
  Cantine  
     
   
  Moda & bellezza
 
  Trucco e bellezza  
     
  Moda  
     
  Stilisti  
     
  Coccoliamoci&Beauty Farm  
     
  Vanità  
     
   
  Cucina
 
  I Cupcakes  
     
  Marmellate e conserve  
     
  Ricette  
     
  I Biscotti  
     
  Idee in cucina  
     
  Cibo e salute  
     
  Ristoranti  
     
  Le ricette dello Chef  
     
   
  Casa
 
  Casa on line  
     
  Fiori e Piante  
     
  Animali domestici  
     
  Arredamento  
     
  Economia domestica  
     
   
  Salute
 
  Donna e mamma  
     
  Psicologia  
     
  La medicina naturale  
     
  Diabete e associazioni  
     
  Altre patologie  
     
  Leggere gli esami del sangue  
     
  Pronto soccorso  
     
   
  Donne, Studio & Lavoro
 
  Donne&lavoro  
     
  La tutela delle donne  
     
   
  Spazio amiche
 
  Arte  
     
  Associazioni  
     
  Libri  
     
  Solidarietà  
     
   
  Curiosità
 
  Abbiamo letto per voi  
     
  I commenti  
     
  La rubrica di Cosimo  
     
  Cosa c’è in rete  
     
   
  Famiglia & Figli
 
  La Famiglia  
     
  Matrimonio  
     
  Infanzia  
     
  Adolescenza  
     
  I nostri figli  
     
  Sport  
     
   
     
 
Abbiamo letto per voi
     
 
La vita
 
La vita
un racconto sulla vita che ci è piaciuto...
     
 
La festa della mamma
 
La festa della mamma
un'antica festa, quando la donna era con...
     
 
La vita
 
La vita
frasi che emozionano
   
  > Scopri tutti gli articoli di "Abbiamo letto per voi"

Curiosità > Abbiamo letto per voi  
   
La Patata Ogm  - Curiosità > Abbiamo letto per voi
 
 

La Patata Ogm

 
     
 

considerazioni sugli Ogm

 
     

  La patata Ogm
     
  Una accesa controversia
     
  Il via libera della Ue
     
  E la salute?
     
  Una questione aperta
     

 
 

La patata Ogm

L’Unione Europea ha autorizzato la coltivazione di un tipo di patata geneticamente modificata, chiamata Amflora prodotta da una  multinazionale tedesca. Questo tubero non è destinato al consumo alimentare ma all’uso industriale. Sarà utilizzato per produrre: colla, filati e carta e come mangime per impianti zootecnici. Oltre alla Amflora, sono state approvate anche altre tre nuove varietà di mais Ogm, tutte destinate all’alimentazione degli animali.

Una accesa controversia

Anche se la patata non sarà servita in tavola, finirà comunque nelle nostre pance. Se diventerà mangime per animali, i suoi geni saranno nella carne e nel latte che mangeremo. La Amflora ha infatti un gene modificato che resiste ad un antibiotico, la kanamicina, e una direttiva Ue proibisce espressamente l’autorizzazione a Ogm contenenti geni che resistono agli antibiotici, perché questo potrebbe comportare rischi per la salute umana, cioè rendere l’uomo più vulnerabile ad eventuali malattie.
Ecco perché la patata è stata a lungo al centro di una accesa controversia.

Il via libera della Ue

Nonostante il via libera della Ue, ciascun singolo Paese europea resta comunque libero di scegliere se appellarsi a una speciale clausola e impedire la coltivazione di Ogm all’interno del proprio territorio nazionale.

E la salute?

Ma la patata è dannosa per la salute? Secondo Greenpeace non esistono studi che entrino nel dettaglio dei problemi causati dagli Ogm nel lungo periodo. E sono spesso lavori commissionati dalle stesse multinazionali che hanno interessi nelle coltivazioni Ogm. Secondo altri esperti il 50 per cento dei batteri che circolano nel nostro organismo sono già esistenti  alla kanamicina, quindi la patata non pone in realtà nessun problema.

Una questione aperta

Rimangono i dubbi. Modificazioni genetiche ci sono anche in natura, ma i tempi della natura non sono quelli di un laboratorio. Inoltre le coltivazioni Ogm renderebbero i contadini schiavi delle multinazionali che vendono i semi. La questione è aperta.


 

 

Spaventa gli ambientalisti, ma fa gola alle multinazionali

     
I vostri commenti
     
    > Di la tua su questo articolo